GIOVANI / Il Raggio

Dettagli evento

  • venerdì | 22/04/2022
  • 17:00 - 18:15
  • via delle Sette Sale 30/z

 

La prima giovinezza è la stagione unica ove possono facilmente e sicuramente svilupparsi la sincerità lucida e comprensiva e la magnanimità tenace che richiede la concezione cristiana della propria esistenza.
La profonda disponibilità di tutta la propria vita nel servizio al tutto è di estrema importanza proprio anche per comprendere quale sia la funzione che si è chiamati a svolgere, quale sia la personale vocazione. Ciò che dovrò fare, ciò che devo essere, la mia vocazione, non mi si presenta normalmente come un comando preciso ma piuttosto come un suggerimento, un invito. La vocazione, che è il significato della mia vita, mi si presenta più come possibilità intravista che come ineluttabilità inequivocabile. TRACCE DI ESPERIENZA CRISTIANA – CAPITOLO 3 PAGINA 22

Gesù ha vinto le tenebre della morte. Purtroppo, sono ancora dense le nubi che oscurano il nostro tempo. Oltre alla pandemia, l’Europa sta vivendo una guerra tremenda, mentre continuano in tante regioni della Terra ingiustizie e violenze che distruggono l’uomo e il pianeta. (Papa Francesco ai giovani in piazza San Pietro – Lunedì dell’Angelo)

Quali fatti ci rendono evidente oggi che Cristo ha vinto la morte? Quale novità porta nella mia vita la sua resurrezione?